Agnese Accotto

architettura e paesaggio

en | it | fr

Masterplan Nichelino 2010

Concorso

2010

A. Accotto, S. Bergamo, T. Fracas, A. Pelleriti, L. Serais

Nichelino è una città cresciuta rapidamente senza regole negli anni Sessanta, sotto la spinta di un’esplosione demografica eccezionale (15.000 abitanti nel 1961, 45.000 nel 1971). Oggi il risultato è uno spazio urbano eterogeneo, mosaico di elementi urbani, rurali, grandi infrastrutture, transizione tra l’area metropolitana torinese e la pianura coltivata.Tenendo sempre presente due “scale”, quella comunale della città con la città e quella intercomunale della città con l’area metropolitana, il lavoro si interroga su una visione futura della città a partire dall’osservazione di due aspetti, che diventano motore per il progetto: la grande quantità di spazi aperti agricoli e naturali presenti scarsamente strutturati e valorizzati e il complicato sistema di viabilità, che rende difficoltosi gli spostamenti a piedi o in bicicletta nonostante le distanze ridotte. In particolare sono coinvolti quattro ambiti considerati strategici: il tratto del fiume Sangone (Parco del Po Torinese), la residenza di caccia settecentesca di Stupinigi con il suo parco agricolo, l’area industriale dalla Viberti e l’asse ferroviario Torino-Pinerolo, in previsione dell’interramento.